palazzo della memoria

13 Settembre 2022

Scritto da Stefano di Benedetto

Un metodo semplice che ti cambia la vita.

Capita a tutti noi di avere problemi di memoria; lo stress, gli impegni frenetici della vita e le mille cose alle quali devi pensare ogni giorno possono creare uno stato di confusione e ansia che porta a dimenticare anche informazioni importanti. 

Se anche a te succede spesso di scordare appuntamenti, nomi di persone e soprattutto di avere difficoltà nel memorizzare concetti e nozioni durante lo studio, puoi tirare un sospiro di sollievo!

Oggi voglio parlarti della tecnica del palazzo della memoria. Una tecnica antichissima - ha più di duemila anni - utilizzata addirittura da Cicerone per imparare e tenere i suoi discorsi senza mai consultare un appunto.

Adesso penserai "Sì vabbè Cicerone.. " ma io come applico questo metodo nello studio e nella vita di tutti i giorni?

Ora ti spiego come si costruisce un palazzo della memoria e come utilizzarlo 🙂

Che cos’è questo palazzo della memoria?

Il Palazzo della Memoria è una mnemotecnica che ha più di 2500 anni (Si dice sia stata scoperta da Simonide di Ceo). Si tratta di un metodo estremamente efficace, che permette di memorizzare un'informazione in modo molto preciso e per sempre.

Per farla breve, il metodo dei "loci" (che in latino vuol dire "luoghi") consiste nel creare mentalmente un palazzo (o un appartamento) con diverse stanze, ognuna delle quali contiene vari elementi ai quali associare un'immagine che rievochi immediatamente l'informazione che vuoi ricordare. 

La tecnica prevede di usare emozioni, creatività ed immaginazione per associare in quei luoghi, immagini assurde o ridicole. Anzi, più assurdo o audace è il contenuto che abbini al ricordo, più sarà difficile da dimenticare. 

L'idea è quella di creare immagini suggestive legate alle informazioni che vuoi memorizzare, associandole a stanze e oggetti specifici del palazzo o di un appartamento che conosci, come ad esempio i mobili della sala o quelli che possiamo trovare in camera da letto.

In questo modo, non solo si memorizzano le informazioni desiderate, ma si procede a richiamarle in un ordine specifico che consente di visualizzarle in modo chiaro e ordinato.

Puoi usare la tecnica del palazzo della memoria per ricordare i concetti chiave di un discorso o di un testo, come regole grammaticali, elenchi, date, formule, ecc.

Questo implica che dovrai convertire ogni contenuto da memorizzare, in un'immagine mentale che potrai "vedere" ed associare nel tuo palazzo della memoria, con la sua posizione spaziale e il resto degli oggetti (contenuti) ad esso correlati. 

Questa immagine la ricorderai vividamente e sarà per te evocativa del concetto, aiutandoti così a richiamare le informazioni che hai fissato.

Che ne dici? È complicato? Ho insegnato il palazzo della memoria a più di 126.700 allievi tra studenti, imprenditori, professionisti e dirigenti. Fidati! Con questa Tecnica di Memoria riuscirai a memorizzare qualunque tipo di informazione in maniera indelebile.

Vediamo un esempio pratico.

Come costruire un palazzo della memoria.

Puoi costruire un palazzo della memoria attraverso le seguenti tre fasi:

  1. Crea mentalmente un palazzo della memoria: parliamo di immaginare letteralmente un edificio o comunque un'insieme di spazi; può essere un appartamento che conosci, una scuola o un centro commerciale. L'importante è che tu possa visualizzare chiaramente ogni stanza con alcuni dettagli (mobili, scaffali, tavoli, lampade, ecc.). Scegliere casa tua o un posto che sia particolarmente familiare è sicuramente un'ottima opzione di partenza.
  1. Visualizza un tour attraverso le stanze del palazzo, stabilendo un senso di percorrenza nei vari ambienti (ad es orario o antiorario), passando magari dalla cucina al salotto, poi al bagno, per finire in camera da letto; in seguito dovrai ripetere sempre lo stesso percorso. Fai un bel giro mentale di tutti gli spazi per creare una sensazione di comfort e appartenenza.
  1. Trasforma le Informazioni da ricordare in Immagini suggestive che rappresentino ciascuno dei concetti che vuoi memorizzare.  Collocale in una stanza del palazzo, abbinandole a 5 oggetti precisi (loci); evita di scegliere oggetti troppo simili tra di loro e memorizza l'ordine di disposizione di questi ultimi, in modo che sia sempre lo stesso. Ad esempio, tutte le volte che entri in cucina, potresti trovare sempre in senso orario una sedia, il tavolo, il forno, delle mensole e così via.

Le immagini che vai a scegliere saranno evocative dei concetti da ricordare e devono essere associate agli oggetti in modo paradossale così da richiamarle con facilità.

Per esempio, se devi memorizzare alcune voci relative al conto profitti e perdite, devi prima definire un'immagine relativa a ciascuna voce. Ad es:
■ Ammortamenti = un ammortizzatore.
■ Minusvalenze = un minotauro.
■ Oneri finanziari = un finanziere con in mano un peso (onere).

Se come luogo, usi la stanza da bagno, potresti associare:  al 1° lavandino un enorme ammortizzatore (Ammortamenti) che perde olio e che ti sporca tutto il vestito. Sul mobiletto vicino c’è l’asciugamano, guardato però a vista da un feroce minotauro (Minusvalenze). Impaurito vai al 2° lavandino e dallo specchio vedi uscire un finanziere con in mano un peso (Oneri finanziari) che ti minaccia.

Una volta che avrai trovato tutti i loci e costruito tutte le tue stanze, ricordati di procedere con gli esercizi di ripasso. Senza di essi, come ti ricordo sempre, non andrai da nessuna parte!

I vantaggi del palazzo della memoria.

Quali sono i vantaggi di questo metodo? 

Per prima cosa permette un richiamo immediato delle informazioni: ti basta visualizzare l'oggetto al quale le hai abbinate. Puoi espandere il tuo palazzo quanto vuoi, puoi persino usare un intero quartiere o creare una tua città immaginaria se ne hai bisogno.

È un metodo divertente:  Il metodo del palazzo della memoria utilizza  la tua immaginazione per farti sentire a tuo agio con i luoghi e le stanze, in modo che ti venga naturale camminare per il palazzo e "afferrare" le informazioni che devi ricordare dal luogo in cui le hai memorizzate.

È un metodo che diventa progressivamente semplice per chi lo esercita. All'inizio può sembrare complicato, ma più praticherai e più diventerà naturale; Ovviamente, se vuoi diventare un Guru del palazzo della memoria dovrai esercitarti con costanza. Pensalo un pò come una palestra, la tartaruga non ti verrà fuori facendo gli addominali una volta al mese 😉

Per oggi è tutto!

Ora tocca a te…

Prova a usarlo e fammi sapere come ti trovi!

Naturalmente, per qualsiasi domanda mi trovi sempre pronto a risponderti qui nei commenti o sulla pagina Facebook di Memosystem.

Un brillante saluto da me e da tutto lo Staff... e alla prossima!

Vuoi scoprire tutti i segreti per avere un Metodo di Studio Super Efficace?

Dai un occhio qui allora!

Stefano Di Benedetto, assieme ad un affiatato team di collaboratori e consulenti, da oltre 32 anni lavora con entusiasmo ad un impegno ben preciso: trasformare sempre gli obiettivi dei clienti in risultati concreti!

Articoli correlati